Quale atteggiamento deve avere il cattolico nei confronti della guerra?

DiSamuel

Quale atteggiamento deve avere il cattolico nei confronti della guerra?

Papa Francesco indica con chiarezza ai cattolici quale sia la via da seguire in questi momenti di incertezza, paura e rabbia che pervadono ognuno di noi, fedele o meno.

Porgi l’altra guancia

Cristo è determinato nel suo insegnamento: il cristiano non deve portare rancore o attuare vendetta verso chi gli fa del male, ma agire con mitezza e gentilmente per riportare chi, peccando, ha abbandonato la retta via.

Ma com’è possibile amare chi ci sta vessando, chi ci sta facendo del male, distruggendo ed uccidendo, andando oltre l’odio e l’istinto?

Lo spunto viene sempre dall’Evangelista Luca : “… porgi l’altra guancia …”; non si deve cedere all’ingiustizia ed al sopruso reagendo allo stesso modo o con superiore violenza, ma far valere le ragioni del giusto, senza violenza, disinnescando il rancore, spegnendo ingiustizia ed odio.

Chi con la propria mitezza combatte il male dimostra forza interiore, usa il bene per sopraffare il male, cerca di convincere il nemico della brutalità delle sue azioni e dell’odio che ne scaturisce, riportandolo alla ragione anche col proprio sacrificio.

Anche se fin troppo retorico è l’amore che può vincere ogni battaglia.

In questo l’uomo moderno deve ritornare ad aprire il proprio cuore, troppo abituato a custodire rancore.

Ricordando tristemente come molti popoli “cristiani” combattano guerre Papa Francesco sottolinea la parola di Gesù quando afferma che i cristiani devono avere la forza di amare il proprio nemico, perché solo in questo modo potrà porre fine ai conflitti.

Egli individua nella preghiera un valido aiuto per quanti hanno bisogno di conforto in questa scelta, anche nelle azioni quotidiane e non soltanto quando fatti di così eccezionale gravità ci sconvolgono.

Come sempre ritiene che la Vergine Maria sia l’aiuto per quanti cercano di adoperarsi per mettere in pratica dialogo e comportamento di amore, mite e gentile, verso chi sta portando disperazione ed odio.

Info sull'autore

Samuel administrator

Lascia una risposta